martedì 19 gennaio 2010

i cuscini delle coccole…ovvero gli scaldotti con il riso

Ho sentito parlare di questi cuscinetti per la prima volta da Ely.
Nell’originale lei prevedeva noccioli di ciliegia ma era ormai autunno e di ciliegie neanche l’ombra!
C’era la possibilità di comprarli online ma volevo qualcosa di più economico.
Poi inizio  una lenta ricerca in internet e scopro che probabilmente ero una delle ultime persone al mondo a non conoscere l’esistenza
di questi cuscinetti terapeutici! Ripieni di noccioli di ciliegio o di riso o di miglio o di semi di lino… insomma un sacco di varianti naturali!
Due settimane prima di Natale vado nel negozio di casalinghi di fiducia e li trovo in vendita con tanto di foglietto illustrativo-pubblicitario!
Non ho resistito ed ho preso il foglietto per mostrare al mio caro maritino scettico che non erano “di nuovo una stregoneria  scovata chissà dove”.
Arrivata a casa non ho resistito e dopo aver avuto conferma da Ely che il riso era adatto ho creato il mio primo “cuscino delle coccole” con un ricamo fatto per Bea e che non avevo ancora deciso come confezionare.

Tempo un paio di giorni vado con mio marito a fare la spesa al centro commerciale e fra le bancarelle del centro una attira la mia attenzione, vendeva solo questi cuscinetti! ed ho avuto la mia rivincita personale, mio marito dopo averli osservati mi ha detto:”certo che il tuo è molto più bello, dovresti farne un pò e venderli tu il prossimo anno” stregoneria-scetticismo 1 - 0!
A pochi giorni dal Natale sempre mio marito mi dice…” e se a mia sorella le fai un cuscinetto delle coccole?” e così è nato il secondo cuscino che a dirla tutta è stato fatto come lo avrei voluto per me, con le mie stoffine Tilda preferite e un bottoncino a cuore di “Dress It Up!” nel caso non le fosse piaciuto…mi è andata male e se lo è tenuto!

Ma ora vi do qualche notizia su questi cuscinetti e premetto che il nome “Cuscino delle coccole” glielo abbiamo dato in famiglia perchè i bimbi usano quello di Bea quando sono un pò tristi o hanno un pò di mal di pancino senza motivo…avete presente?
Comunque io l’ho provato nel lettone prima di andare a letto…che tepore!
Il sacchetto di noccioli di ciliegia è un antichissimo rimedio terapeutico svizzero, i noccioli secchi ed asciutti contenuti hanno la caratteristica principale di immagazzinare il calore o il freddo che poi restituiscono gradualmente.
Si usa come compressa calda o fredda.
Sostituisce la borsa dell'acqua calda o le compresse di ghiaccio, senza avere l'umidita' dell'acqua.
Piacevole per : crampi, disturbi di irrorazione sanguinea, contrazioni muscolari, torcicollo, dolori cervicali, slogature.
Il freddo invece allevia le infiammazioni o contusioni,disturbi agli occhi, restringe i capillari e riduce le doloranti pulsazioni sulla parte colpita.
Il cuscino con noccioli di ciliegia riscaldato nel forno a circa 100°  per 10 minuti messo sul petto aiuta a combattere la tosse, la bronchite e le coliche mediante la diffusione omogenea del calore. In inverno lo si può usare al posto della borsa d’acqua calda riscaldandolo preferibilmente sul termosifone o sulla stufa o nel forno per circa 10 minuti a 100°.
Nel forno a microonde a temperatura media per circa due minuti. Controllare sempre la temperatura!
Come borsa fredda basta inserire il cuscino nel vano freezer per 20 minuti.
Non ho fatto foto alla realizzazione del cuscinetto perchè è davvero molto semplice:
1_ scegliete la misura che preferite, ritagliate da una cotonina bianca due rettangoli tenendo conto dei margini di cucitura. cucite dritto contro dritto su tre lati. Rovesciate la sacca e riempite di riso e di fiori secchi a piacere. Cucite il quarto lato con punti nascosti.
2_ appoggiate il sacchetto pronto sulla cotonina fantasia e aggiungete un paio di centimetri di agio per l’inserimento oltre ai margini di cucitura. Realizzate un sacchetto come avete fatto con il primo. Potete scegliere se chiuderlo in alto con due nastri o fare una tasca interna come quelle delle federe dei cuscini del letto o fare un’ apertura sul retro, come preferite, l’importante è fare in modo che potete togliere la federa colorata senza problemi ogni volta che volete lavarla!

Aggiunta del 20 gennaio:
Grazie ai vostri commenti mi sono resa conto che non ho spiegato poi come usarlo!
E' molto semplice...dipende se lo usate caldo o freddo:
1) uso caldo per tensioni, dolori alla cervicale, crampi addominali, dolori mestruali..
    mettete il cuscino nel micro-onde a 700w per 3 minuti, non scaldatelo troppo perchè potreste scottarvi.
   Al momento non sembra molto caldo ma dopo un attimo vi renderete conto del contrario!
   Se non avete il micro-onde possono andare bene anche 10 minuti in forno classico a 100°
2) uso freddo per mal di testa, punture di insetti, contusioni...e rinfrescarvi nelle serate torride!
    mettete il cuscino in freezer per 2-3 ore in un sacchetto di plastica per non assorbire odori

Finora l'abbiamo usato nella versione calda ma ho intenzione di farne uno piccino picciò da tenere fisso in freezer per quando i bimbi si fanno male, è sicuramente più veloce che prendere il ghiaccio, cercare dove ho cacciato la borsa del ghiaccio, riempirla, usarla, sciacquarla e farla asciugare per poi riporla di nuovo...



21 commenti:

Simmy ha detto...

Ciao Anna!!! Grazie per i complimenti sul mio blog, il tuo è stupendo, mi piace tanto!!!
Leggendo il tuo post devo ammettere che non si finisce mai di imparare, non conoscevo questi sacchetti terapeutici!!
Sono bellissimi i tuoi, io non ne sarei capace!!! Ho una macchina da cuire nuovissima, ma col cucito ho qualche timore!!
Un bacio !!
Simona

anna76 ha detto...

dai Simona lanciati nel cucito creativo!
io ho una macchina base base di qualche anno fa che mi ha prestato mia madre ma ti assicuo che per ora è sufficiente!
e poi questi cuscinetti sono semplicissimi e veloci da fare...provaci!
ciao Anna

Anna ha detto...

Questi "cuscini delle coccole" ( di cui ti ruberò anche il nome perchè è dolcissimo ) mi hanno incuriosito un sacco...sia mai che me ne faccio uno per me.....

anna76 ha detto...

@anna:indovina chi è la più grande utilizzatrice del cuscino con Hello Kitty??? fanne uno a Marghe magari a forma di orsetto o gattino!

Paola ha detto...

che belli che sono!
io li conoscevo (ma il nome cuscini delle coccole lo trovo perfetto!!!) ma non sapevo si potessero fare anche col riso...
ottima idea regalo!

Simmy ha detto...

Cara Anna,la mia macchina è nuova, pur avendo solo pochi punti basilari, mi mette ansia, non so neanche come toccarla...in ogni caso segurirò il tuo consiglio, ci proverò!!
Intanto ti informo che ti ho dedicato un premio nel mio blog!!!
Un bacio e grazie mille!!!!

Betty ha detto...

Ciao, è da un po' che ti seguo, hai un blog molto bello, complimenti!
Hai incuriosito anche me con la storia del riso sai?
Ma è il "classico" riso che abbiamo in casa?
E tu come lo scaldi il cuscino?
Scusa le domande, ma sai, l'hanno scorso avrei vokuto provare anch'io a farli ma comprare un sacchetto di noccioli di ciliegio per fare due cuscini era sprecato davvero!
Grazie mille per il tempo che mi dedicherai, baci e complimenti ancora.

Mamiga ha detto...

Anna, come si usano poi? Cioè, si possono riscaldare ad esempio con il microonde come faccio con un cuscino pieno di grano che tra l'altro ho pagato un occhio?

anna76 ha detto...

ciao ragazze, scusate ma mi ero dimenticata di scrivere come usarli!
Ora ho aggiunto la spiegazione...grazie!

@Mamigà:so che sono in vendita a prezzi esagerati!Se provi a farlo con il riso mi dici poi che differenza trovi con quello di grano? grazie mille.

meg ha detto...

è una vita che mi riprometto di farmene uno proprio perchè in vendita costano esageratamente... ed è una vita che sto senza... sono sempre la solita pigrona!! :P

pcassetta ha detto...

ciao cara, capitata qui non tanto per caso ;-) per cominciare ti linko al mio blog se non ti dispiace e poi ti ruberò anche l'idea dei "cuscinetti delle coccole", credo molto utili anche in caso di febbre alta in sostituzione della classica pezza bagnata slla fronte!!!

anna76 ha detto...

ciao Paola e benvenuta!
io ho fatto un cuscinetto piccino piccino per il mio bimbo più piccolo e lo teniamo in freezer per febbre, contusioni...effettivamente
è pratico!
ciao

Raffy ha detto...

Ciao, io ho appena scoperto il tuo blog e questi sacchettini sono davvero belli...non sapevo che si potessero riempire anche con il riso...
missà che ne farò uno anche per me..
grazie dell'idea.
Raffy76
(bimbaiaia)

Sonia ha detto...

Ciao Anna!
Ma che bella ideia...sicuramente ne farò qualcuno da regalare il prossimo natale...posso chiderti una curiosità? a che servono i fiori secchi da mettere col riso?
Molto belllo il tuo blog lo aggiungo nei miei preferiti del blog!

anna76 ha detto...

@Sonia:i fiori secchi servono per profumare il sacchetto,l'alternativa sono le goccine di olii essenziali :)
grazie per la visita!

sa ha detto...

Ciao:-)scusa se ti disturbo am mi sono innamorata del tuo secondo cuscinetto e sto provando a farne uno ma ho un problema:il riso mi si ammucchia tutto da un lato,non rimane ben distribuito,come posso rimediare quanto riso hai messo?grazie

anna76 ha detto...

@sa: ciao, ho visto oggi il tuo commento, scusami!
spero non sia troppo tardi, comunque col tempo, a furia di farne, ho modificato il cuscinetto interno facendo delle cuciture fino a 3/4 della lunghezza così ci metto quasi metà riso, e il cuscinetto ci guadagna in peso... appena possibile faccio un nuovo cuscinetto, per il maritino che è un pò che mi tormenta, e faccio un tutorial, ti farò sapere!
ciao

Laura CheBirba ha detto...

Ciao io sono Laura...
stavo cercando online spiegazioni ben fatte per realizzare un cuscino del genere...all'inizio avevo pensato di farlo con noccioli di ciliegia ma non sono affatto economici! così ho deciso di buttarmi sul riso e le tue spiegazioni sono perfette! grazie!
presto ne preparerò uno anche io! :D
se ti fa piacere passa a trovarmi sul mio blog...Laura

sonya pescia ha detto...

Ciao, non riesco a vedere la foto del cuscino cervicale :(

Anonimo ha detto...

ciao scusami potresti mettere le foto dei cuscinetti? grazie mille =)

Anonimo ha detto...

Ciao, conoscevo questi cuscini con le nocciole di ciliegia.. e me lo hanno anche prestato una volta ke avevo una strana slogatura alla mano.. e mi dava solievo, tanto ke non presi più le medicine.. e mi ero proposta di farlo a maggio con i noccioli di ciliegia.. ora x me è una vera novità sentire ke si possa fare con il riso!! Proverò anche perché è più economico!! Hai usato un tipo di riso particolare?? Siccome lo metterò in forno, ci.vuole un tessuto particolare, ke non si bruci??